E’ stata la mano di Dio

E' stata la mano di Dio

Vincitore del Gran Premio della giuria al Festival di Venezia, il film più intimo, un “amarcord” che diverte, omaggia i maestri e riricostruisce la genesi artistica ed emotiva del regista con il suo riconoscibile stile. Candidato agli Oscar.

Fabio è uno dei tre figli di Saverio e Maria, coppia della buona borghesia napoletana, circondata da vicini, parenti e amici che condividono allegria e problemi famigliari. Adolescente incerto sul futuro dopo un diploma di maturità classica ancora da conquistare, Fabio è intimidito dalle donne e innamorato della zia Patrizia, di grande sensualità e di inquietanti allucinazioni. Intorno a lui ruota un caleidoscopio domestico fatto di scherzi materni e stoccate paterne, di un fratello che sogna il cinema e una sorella che vive chiusa in bagno, più i tanti personaggi che costituiscono un teatro partenopeo da far invidia ad Eduardo. Ma questo universo protettivo ed esilarante è destinato a scomparire all’improvviso, creando un vuoto che, forse, potrà essere anche fonte di una nuova libertà creativa.

” Per il mio modo di intendere l’inquadratura, Napoli è una città ostile perché caotica, non a caso ho girato due film in Svizzera. Ho avuto un’estetica quasi sempre legata all’ordine delle cose. Il Tevere della Grande bellezza l’ho filmato da sotto, senza macchine, nella dimensione arcaica, naturale, non c’è la civiltà. Quindi Napoli non è facile da filmare, però non mi importava che il film fosse bello o brutto esteticamente, ho girato nei posti che conoscevo da ragazzo e li ho resi tali e quali. Anche il luogo dove vivevo, una location che non avrei mai scelto per un altro film: è l’appartamento sotto la mia vera casa, al Vomero. Ci abitava una signora, morta da poco, quando ci sono entrato mi è preso un colpo: lo stesso citofono, gli stessi termosifoni di quando ero bambino, lo stesso tinello in cui mio padre cambiava il canale schiacciando con un bastone la tastiera del televisore dicendo: io sono comunista! Come se un comunista non potesse comprarsi la tv col telecomando” (Paolo Sorrentino)

Trailer: Trailer È stata la mano di Dio – MYmovies.it

Programmazione:

Sabato 22 Gennaio ore 21:15

Domenica 23 Gennaio ore 18:30

BIGLIETTI:

INTERO: 7€

RIDOTTO; 6€

UNDER 26 ed ENTI: 5€  

TESSERATI ACEC: 4€


CINECLUB NICKELODEON – Via della Consolazione 5r – GENOVA

Seguici su Telegram FBInstagram

Vuoi ricevere la programmazione su WhatsApp? Scrivi a 327 8667388

Prossimamente

West Side Story
West Side Story
di Steven Spielberg
7 Donne e un mistero
7 Donne e un mistero
di Alessandro Genovesi
True Mothers
True Mothers
di Naomi Kawase

Newsletter

Link

CineClub Nickelodeon

Via della Consolazione 5r, 16121 Genova | tel. 010 589640 | info@cineclubnickelodeon.it | CREDITS