0423545d-7d98-4296-9606-eff766978ede

La Nueva Ola

16 – 19 MAGGIO 2024
Torna La Nueva Ola al cineclub Nickelodeon di Genova, in collaborazione con ACEC
Liguria.
Il Festival, fondato da EXIT media nel 2008 e curato da Iris Martin-Peralta e Federico
Sartori, presenta una nuova selezione di film tra i più amati e premiati dell’ultima stagione
cinematografica spagnola e latinoamericana, dedicando ampio spazio alle opere prime e
seconde, ai giovani cineasti del nuovo cinema iberoamericano: tutti titoli che riflettono al
meglio modelli produttivi totalmente diversi tra loro, uniti da un preciso filo rosso fatto di
qualità e libertà espressiva al servizio del racconto filmico.

A inaugurare il programma giovedì 16 maggio alle 21:15 sarà la commedia musicale
ambientata nella città di Valladolid Voy a pasármelo bien di David Serrano, con un
cast d’eccezione con protagonisti Raúl Arévalo (Dolor y gloria) e la messicana Karla
Souza (Le regole del delitto perfetto; Il tuffo). In collegamento per presentare il film ci
saranno tanto il regista come la popolarissima attrice e modella argentina Luz Cipriota
(Rifkin’s Festival; Onda su Onda) che ha co-sceneggiato il film.

Venerdì 17 si colora di arcobaleno. Per celebrare la Giornata internazionale contro
l’omofobia, la transfobia e la bifobia il Festival propone l’acclamato e pluripremiato Te
estoy amando locamente di Alejandro Marín, ambientato a Siviglia nel ’77 e
incentrato sulla nascita del movimento di liberazione omosessuale andaluso,
paradossalmente nato all’interno della Chiesa cattolica. Il regista sarà in collegamento
per presentare questa storia d’orgoglio ispirata a fatti realmente accaduti che vanta nel
cast la stella Alba Flores (Nairobi di Casa di Carta). Collabora alla proiezione AGEDO
Genova, associazione che offre aiuto e sostegno a chi fatica nel comprendere ed
accettare l’omosessualità o la transessualità del proprio figlio o figlia.
Il cult movie cubano Fresa y chocolate di Tomás Gutiérrez Alea e Juan Carlos Tabío
(30° anniversario, 1994-2024) completa il programma dedicato a ribadire il forte
impegno a rispettare, proteggere e promuovere il pieno ed eguale godimento dei diritti umani delle persone LGBTQIA+. Orso d’Oro a Berlino nel ‘94, è il film cubano più
premiato della storia. Capolavoro capace di mettere a nudo i punti deboli della
Rivoluzione di Fidel: “Non devo essere costretto a dire sempre di sì, voglio difendere la
Rivoluzione ma anche la libertà di criticarla.”

Sabato 18 il programma si apre con il lungometraggio di finzione vincitore del Premio
IILA-CINEMA 2024, riconoscimento promosso dall’Organizzazione Italo-
latinoamericana di Roma e rivolto ai giovani cineasti latinoamericani, con una giuria
presieduta da Caterina D’Amico. Il film in questione, in anteprima europea è l’argentino
Retrato de un amanecer dei registi Alejandra Gargiulo, Pablo Alejandro Girola,
Agustín Kazah che saranno in collegamento per presentare il film alle ore 17:00
Gli altri due titoli della giornata sono due autentiche perle dell’ultimo cinema
latinoamericano: l’attesa opera postuma del peruviano Óscar Catacora, Yana-Wara,
conclusa dallo zio Tito Catacora, che prosegue il percorso del precedente film
Wiñaypacha (Óscar Catacora, 2017): un thriller impregnato di realismo magico, uno
sguardo unico e penetrante sulle tradizioni millenarie delle comunità andine degli
Aymara, delle loro profonde radici culturali e spirituali; e l’esordio di Felipe Galvez Los
colonos, crudo e raffinato racconto che porta l’attenzione sul genocidio degli indigeni
Selk’nam perpetrato alle soglie del XX secolo e per lungo tempo oscurato dalla storia
ufficiale del Cile. Premio FIPRESCI in Un certain regard del Festival di Cannes, è stato
anche il candidato cileno agli Oscar come miglior film internazionale.

Domenica 19 il festival presenta il film vincitore del Premio IILA-CINEMA 2024
categoria documentari: l’ecuadoriano Neisi: La fuerza de un sueño di Daniel Yépez
Brito che sarà in collegamento per presentare la straordinaria storia di Neisi Dajomes,
figlia di rifugiati, che supera ogni avversità per diventare la prima donna ecuadoriana a
vincere alle Olimpiadi.
Chiudono la programmazione due capolavori del recente cinema spagnolo: in anteprima
(il film uscirà in sala dal 23 maggio) Samsara, l’ultima folgorante opera di Lois Patiño,
astro nascente del cinema d’autore spagnolo, affronta il tema della reincarnazione in
chiave di buddhismo tibetano. Il film girato in 16mm permette a Patiño di confezionare,
attraverso effetti cromatici e viraggi, un vero e proprio trip allucinatorio, che visualizza la
fase che intercorre tra il trapasso e la rinascita di una nuova vita. Esperienza unica,
dalle montagne del Laos alle rive della Tanzania, alla ricerca del sublime. Premio della Giuria in Encounters alla Berlinale 2023. E, a grande richiesta, Upon Entry di Alejandro Rojas e Juan Sebastián Vásquez,
avvincente thriller psicologico che denuncia l’abuso di potere e l’insensatezza di una certa
burocrazia. Pluripremiata opera prima con un cast d’attori in stato di grazia. Imperdibile.

Programma a cura di EXIT MEDIA
Con il sostegno dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, ACEC Liguria

Tutti i film in v.o. con sottotitoli in italiano

Ingresso biglietto 7 € intero
5 € ridotto over 65 e under 26
4 € tesserati ACEC

cinemaspagna.org

Prossimamente

i was i am i will be
I was, I am, I will be
di Ilker Çatak
waraw44
Warsaw 44
di Jan Komasa
samsara
Samsara
di Lois Patiño

Newsletter

Link

CineClub Nickelodeon

Via della Consolazione 5r, 16121 Genova | tel. 010 589640 | info@cineclubnickelodeon.it | CREDITS